Invidio molto, si sa, chi è esperto nel raccogliere ciò che sgorga anche dagli attimi più effimeri e riesce ad assorbire ogni goccia caduta con tutti i pori di cui è dotato il suo corpo: sembra un’arancia ricca di succo e sgarciante nel suo colore vivo.
Chi invece come noi ha una buccia puntellata e rugosa, a vederla da fuori spessa oltremisura, è un agrume che non matura al sole ma che si nutre solo del suo succo e guarda solo dentro al buco che fa spazio tra i suoi spicchi precisi e di numero pari. Aspettiamo con ansia che prima o dopo anche il nostro involucro si assottigli e talvolta pensiamo davvero che questo possa accadere, perché guardare per un attimo al di fuori di noi stessi è il nostro desiderio più grande e distrarci finalmente dal nostro odore ci aiuterebbe persino a cambiare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: