Faccio fatica a farmi strada in mezzo ai miei grovigli di pensieri e a volte inciampo su qualche filo delicato, fastidioso, che mi spoglia di ogni protezione. Vorrei mettere tutto da un lato e lasciare spazio, far prendere aria a una testa che rischia di soffocarsi. Tutto qui dentro si accavalla, si attorciglia, si ferisce. […]

Crudelissima sveglia che mi ha fatto essere qui, ti ascolto ogni mattina nel ciclo senza fine di risvegli, voce padrona dell’eterno rinascere, del continuo rincorrere controvoglia la vita che è già pronta. Questa mattina come mille altre, le gambe sotto al tavolo e la testa in altri luoghi, fisso le briciole sul tovagliolo e penso […]

Nel milione di scontrini che dimentico di buttare stan nascoste le esperienze di questi ultimi mesi. Scontrini come diapositive, portavoci di ricordi, scontrini come fotografie venute mosse in cui è necessario soffermarsi più del previsto per riabbracciare una memoria almeno accennata. Le sequenze di cifre al posto dei volti, i nomi di luoghi al posto […]

Se solo le stelle potessero dirci come siamo buffi nel nostro quotidiano affannarci; increduli come la prima volta quando di sera troviamo loro ad accoglierci gli occhi, distratti mentre qualcosa sta avvenendo, impazienti quando tutto non avviene. Soli anche camminando tra mille uguali a noi, incerti e in costante movimento lungo il bordo delle esperienze […]

Così all’improvviso l’esigenza di un’aria nuova: si immaginò il freddo del mattino appena entrato in una stanza e una pelle disattenta che rabbrividisce sempre, il finestrino abbassato su un luogo immenso e sconosciuto, qualsiasi strada dopo una pioggia fitta, una modesta fila di aquiloni in fuga, e ancora le sue porte spalancate sul per caso […]